GESTIONE DELLA CONOSCENZA. CAOS CONTRO LA PIANIFICAZIONE FUTURA O LA PREVENZIONE Reviewed by Momizat on . Bravo Juan Carrasco sostiene che, come naturale in quanto vi sono infinite condizioni iniziali che possono influenzare la prevenzione, l'idea di pianificare il Bravo Juan Carrasco sostiene che, come naturale in quanto vi sono infinite condizioni iniziali che possono influenzare la prevenzione, l'idea di pianificare il Rating: 0
Inicio » Blog Arriaga Asociados » GESTIONE DELLA CONOSCENZA. CAOS CONTRO LA PIANIFICAZIONE FUTURA O LA PREVENZIONE

GESTIONE DELLA CONOSCENZA. CAOS CONTRO LA PIANIFICAZIONE FUTURA O LA PREVENZIONE

triangulo

Bravo Juan Carrasco sostiene che, come naturale in quanto vi sono infinite condizioni iniziali che possono influenzare la prevenzione, l’idea di pianificare il futuro, la soluzione √® quella di compensare questo esame di realt√† molte opzioni per cambiare per migliorare la sicurezza, la qualit√† e la produttivit√† .

Dal punto di vista delle applicazioni pratiche, possiamo trarre molti insegnamenti dalla teoria del caos, in considerazione alcuni:

Accettare la complessità della prevenzione. Riconoscendo che stiamo lavorando con un sistema caotico (e qualsiasi sistema) possiamo applicare gli strumenti del caso, altri rispetto a quando si tratta di un problema strutturato. Questo è vitale per lo sviluppo di un approccio alla prevenzione proposto.

Ambiziosa visione a lungo termine. Zero incidenti, qualit√† totale, di classe mondiale di produttivit√† possono essere visioni impegnativo e stimolante. E ‘importante avere, perch√© il comportamento del sistema √® irregolare nel medio e lungo termine. Questa visione agir√† come un faro nella tempesta. Comunicare la visione attraverso la parola √® di vitale importanza come base per la leadership.

Programma d’azione preciso per il breve termine. Si tratta di lavorare in un job scheduling molto spinto per il breve termine, alla fine un paio di mesi. L’idea √® che, mentre ci rivolgiamo la visione a medio e lungo termine, a breve termine hanno un calendario dettagliato.

Gestione del cambiamento a tutti i livelli. Questo √® incoraggiante, la teoria del caos con un atteggiamento di ricettivit√† e umilt√† necessaria per apportare le modifiche gradualmente. Applicazioni sull’uomo, partecipazione, collaborazione e rispetto. Approfitta di “condizioni iniziali” derivanti da qualsiasi membro della compagnia. Riconoscere che tutte le persone a prendere decisioni, almeno nel miglioramento continuo dei compiti che svolgono, per i quali dovrebbero avere le informazioni necessarie. In questo modo, ogni membro della societ√† non riesce a riflettere il tutto.

Azione da i primi segni. Agisce sul “svolazzano farfalla”, piuttosto che cambiamenti casuali si verificano. Questo per neutralizzare i segnali indesiderati e promuovere le auspicabili. Per esempio, neutralizzando atti o condizioni poco sicure ad un quasi incidente, l’applicazione di misure preventive. Promuovere segnali auspicabile, in quanto riguardano un lavoratore per la sicurezza o l’azione di un professionista per progettare un efficiente processo.

Imparare a correre dei rischi controllati. Come naturale in quanto vi sono infinite condizioni iniziali che possono influenzare la prevenzione, l’idea √® di rendere questa realt√† test molte opzioni per cambiare per migliorare le condizioni di sicurezza, qualit√† e produttivit√†. Questo significa che a tutti i livelli di sviluppare l’amore per correre rischi, anche se ben calcolato nel senso che se le cose vanno male le perdite sono accettabili. Abbiamo imparato che come noi l’esperienza e aumentare il numero di eventi possibili controllato attraverso l’assunzione di rischi, si √® data una reale possibilit√† di verificarsi di situazioni indesiderabili. Sperimentando, ma la forcella non √® stato ottenuto il desiderato uno, come noi guadagnare in complessit√† e aumentare le possibilit√† di sopravvivenza.

Ripetizione di un piccolo insieme di concetti. Così come la natura è corpi complessi con la ripetizione di alcuni modelli di base, la ripetizione di concetti chiave e la formazione ripetuto porterà i suoi frutti.

CONCLUSIONE. Non abbiate paura di affrontare il caos e riduzionismo assurdo. Come notato da Kjell Nordstr√∂m e Jonas Ridderstrale nel suo libro Funky business: “Crediamo che l’ideale non significa accettare la complessit√†, cercando di eliminarlo. La complessit√† √® spaventoso, ma affascinante. Dobbiamo avere il coraggio di affrontarla. ” E ‘possibile a misure molto specifiche della teoria del caos applicata alla pianificazione futura. Si pu√≤ eliminare gli sprechi, difetti e danni, mentre si lavora sistematicamente in termini di produttivit√†, qualit√† e sicurezza. Vale la pena correre il rischio, perch√© anche se perdiamo, vinciamo uguale in complessit√† a che fare con esso.

Jes√ļs Mar√≠a Ruiz de Arriaga

Avvocato Economist. Managing Partner

Acerca del Autor

triangulo
triangulo

Deje su comentario

triangulo

Subir