PENSIERO STRATEGICO NEL SETTORE DELLA CONSULENZA AZIENDALE. COME SVILUPPARE IL PENSIERO STRATEGICO NEL SETTORE DELLA CONSULENZA AZIENDALE. GLI ESPERTI PMI ASSOCIATES ARRIAGA. ORA ANCHE A SARAGOZZA Reviewed by Momizat on . PENSIERO STRATEGICO IN BUSINESS CONSULTING Forse essendo un docente di Strategic Management presso le scuole di business e management team con più di 10 anni co PENSIERO STRATEGICO IN BUSINESS CONSULTING Forse essendo un docente di Strategic Management presso le scuole di business e management team con più di 10 anni co Rating: 0
Inicio » Blog Arriaga Asociados » PENSIERO STRATEGICO NEL SETTORE DELLA CONSULENZA AZIENDALE. COME SVILUPPARE IL PENSIERO STRATEGICO NEL SETTORE DELLA CONSULENZA AZIENDALE. GLI ESPERTI PMI ASSOCIATES ARRIAGA. ORA ANCHE A SARAGOZZA

PENSIERO STRATEGICO NEL SETTORE DELLA CONSULENZA AZIENDALE. COME SVILUPPARE IL PENSIERO STRATEGICO NEL SETTORE DELLA CONSULENZA AZIENDALE. GLI ESPERTI PMI ASSOCIATES ARRIAGA. ORA ANCHE A SARAGOZZA

triangulo

PENSIERO STRATEGICO IN BUSINESS CONSULTING

Forse essendo un docente di Strategic Management presso le scuole di business e management team con più di 10 anni considero l’importanza di sviluppare il pensiero strategico dei manager. Anche come consulente, a volte come consulente strategico, ma come un consulente finanziario, legale o di operazioni, mi sono sempre preoccupato di insegnare a pensare.

Penso di scarsa utilità per fornire consulenza strategica o qualsiasi altro tipo, come istruzioni per l’azienda per metterli in pratica. E ‘inutile fare il cliente dipende dal consulente e perdono la loro capacità di interagire con la propria realtà in attesa di soluzioni esterne.

Afferma così un primo esecutivo di consulenza coaching. Una consultazione effettuata con il cliente in un processo nel quale egli occupa una posizione centrale. Così i consulenti hanno a che fare qualcosa di più di essere facilitatori. Abbiamo bisogno di aiutare i nostri clienti ad imparare a pensare, di analizzare il contesto imprenditoriale, la vostra azienda e se stesso come un manager.

Il ruolo del manager è prendere le decisioni e ottenere l’impegno della sua squadra. Per prendere decisioni deve analizzare molte cose, ci sono molte informazioni a sintetizzare e trarre conclusioni. Il gestore deve trovare la giusta direzione e devono ottenere l’intera organizzazione a seguire questo corso.

Managers di solito hanno questo potenziale. Ma sono immersi nel vortice del giorno in giorno e anche in questi giorni sono abbattere dalla crisi. Non è una situazione buona per un manager si ferma a pensare e riflettere. Ma non c’è nulla di male se non si ferma a pensare di agire correttamente. Mai la situazione è così critica come oggi.

Troppi manager sono troppo contaminati dalla loro realtà. Inoltre, questa realtà è cambiato con la crisi, le sfide competitive sono diverse e il mercato è cambiato. Ma il manager, come qualcuno ha difficoltà a vedere la propria realtà con occhi diversi.

Un buon consulente deve aiutare il manager a vedere le cose diversamente. Bisogno di parlare con il consulente sulla realtà e nuove opportunità e minacce. Un buon consulente deve Logar che il responsabile del “guardare” nel corso della giornata.

Perché è così inutile per offrire così un rapporto di consulenza, tipo prescrizione, soluzioni tipo. Ciò che è necessario è quello di utilizzare la consulenza anche come un modo per sviluppare il pensiero strategico di manager e imprenditori.

La mia carriera professionale in questo modo, anche prima della crisi, mi ha mostrato che coloro che hanno conosciuto meglio anche pensare che stanno andando meglio, sia a livello aziendale e personale.

Jesús María Ruiz de Arriaga

Giuristi ed economisti. Associate Managing Partner di Arriaga.

Acerca del Autor

triangulo
triangulo

Deje su comentario

triangulo

Subir